fbpx

Coppie in pandemia: come ritrovare il desiderio

3 Minuti Lettura


La situazione di emergenza sanitaria vissuta nell’ultimo anno ha avuto molteplici conseguenze negative nelle nostre vite, ha compromesso la nostra sicurezza e soprattutto il nostro modo di percepire la nostra libertà individuale. Improvvisamente ci siamo ritrovati costretti per un lungo periodo in casa alterando le nostre abitudini quotidiane, personali, di coppia e familiari. Ma come hanno risentito le coppie conviventi di questo periodo di isolamento forzato?

Perché sono aumentate le separazioni durante la Pandemia?


La pandemia ha sortito un effetto a catena, determinando in ultima analisi un aumento delle separazioni e delle richieste di divorzio.
Ciò è avvenuto principalmente per due ordini di ragioni:
– Sono mancati i riferimenti esterni alla casa e alla coppia che permettevano la
differenziazione individuale, fondamentale per l’equilibrio di coppia.
– I sentimenti negativi propri della situazione di emergenza, quali preoccupazione, ansia,
paura, panico, depressione, hanno determinato un riduzione delle emozioni positive, della
nostra capacità di reagire e di sperimentare desiderio di condivisione e di intimità con il
partner.
Questi fattori hanno accresciuto notevolmente lo stress percepito all’interno delle mura domestiche e di conseguenza abbassato il nostro livello di desiderio, sia sotto il profilo relazionale che, necessariamente, sotto quello sessuale.

Il desiderio sessuale e lo stress durante il lockdown

Il desiderio sessuale rappresenta la dimensione più sfuggente della sessualità umana, è un fenomeno dinamico e mutevole. Il calo del desiderio
all’interno delle coppie è molto diffuso, nel ciclo di vita di una coppia subentrano infatti periodi di stanchezza, di tensione, di impegni che necessariamente si riversano sul rapporto all’interno della coppia.

Queste fluttuazioni di desiderio, tipicamente vissute in periodi di forte stress delle coppie sono aumentate esponenzialmente durante il “lockdown” e il successivo adattamento alla pandemia, con ripercussioni su tutta la risposta sessuale. Le coppie si sono trovate costrette a condividere tutto il proprio spazio e il proprio tempo, spesso anche con la presenza di figli, gli equilibri di coppia e familiari sono mutati di conseguenza.

Per molte coppie il fatto di dover lavorare da casa e non poter uscire ha portato a trascurare il proprio aspetto fisico e il proprio benessere individuale influenzando in questo modo anche il desiderio da e per il partner. Non ultimo la mancanza di comunicazione reale ed empatica con l’altra parte della coppia non ha permesso di trasmettere al partner emozioni, paure e vissuti, aggravando situazioni di coppia già compromesse.

Lo stress e la condivisione dello stesso spazio per h24 è una delle cause della crisi di coppia

Riattivare il desiderio sessuale


Come ravvivare allora il desiderio all’interno delle coppie in crisi?
– Stabilire una buona comunicazione: Parlare con il proprio partner in modo empatico e non giudicante, comunicare i vissuti, le emozioni sia positive che negative, ma anche parlare dei propri desideri e fantasie e scoprire assieme quelle dell’altro.
– Differenziarsi come singoli: Trovare del tempo per se stessi, nonostante gli impegni
lavorativi e familiari, è fondamentale per potersi dedicare al proprio benessere, amarsi e di
conseguenza essere amati dall’altro.
– Trovare delle attività nuove da fare assieme: La condivisione con l’altro è importantissima per ravvivare un desiderio sopito. Ritrovare l’intimità con l’altro membro della coppia, dedicarsi tempo e spazio per stare soli, esplorare attività nuove assieme e avere tempo di qualità può portare a riscoprirsi dopo tanto tempo.

Trovare il tempo per fare attività insieme è importante per il benessere della coppia

Altro da esplorare:

ballo di san vito cosa è
Neuropsicologia
Dott.ssa Bigozzi Francesca

Cos’è il ballo di San Vito?

CONDIVIDI Il ballo di San Vito è un disturbo che ha catalizzato l’attenzione sia di medici sia di antropologi. Il nome scientifico è Corea di