fbpx

Le cause e i rimedi della dispareunia

3 Minuti Lettura

Si chiama dispareunia, ma è più semplice appellarla come “dolore durante un rapporto sessuale”. Una cosa è certa: non si tratta di un disturbo raro, dal momento che in Italia abbiamo statistiche precise su quante donne ne soffrano. In questo intervento sul blog di heymedico, pertanto, ti illustrerò le cause e ovviamente i rimedi della dispareunia, dal momento che il dolore durante i rapporti sessuali non è normale e soprattutto non devi assolutamente conviverci.

Le statistiche sulla dispareunia

Esistono studi ben documentati su questa disfunzione sessuale femminile. In Italia il 40% delle donne in menopausa ne soffre. Ma la dispareunia colpisce anche soggetti più giovani, come il 12-15% delle ragazze in età fertile. Le stesse ricerche cliniche hanno inoltre dimostrato che questo disturbo sessuale si verifica con maggiore incidenza dopo il parto naturale, soprattutto se è stato il primo in assoluto per la neo-mamma.

Tuttavia può verificarsi anche in un arco di tempo più ampio che copre l’allattamento. Infatti, durante questo periodo, le condizioni ormonali dell’allattamento possono portare alla secchezza vaginale, a delle micro-abrasioni e in generale a un calo del desiderio.

Che cos’è di preciso la dispareunia

In pratica questa disfunzione fa avvertire dolore durante il rapporto sessuale o altre pratiche (sessuali e non) che implicano la penetrazione. In particolare l’intensità e la localizzazione del dolore può variare in base ad alcuni fattori. Per esempio, può essere superficiale se è avvertito intorno all’orifizio vaginale, oppure può essere profondo se è “sentito” nelle pelvi durante l’atto di penetrazione.

Inoltre anche la sensazione generata cambia: a volte può essere crampiforme, può provocare bruciore o essere acuto. In ogni caso, la diagnosi della dispareunia viene ratificata da una visita ginecologica durante la quale la paziente descrive il problema, come, quando e dove avverte il fastidio. Successivamente l’area viene esaminata con delicatezza e a fondo per accertarsi che non ci siano anomalie o infiammazioni. In caso contrario si avvia il prelievo di un campione da esaminare al microscopio (biopsia).

In alternativa, si procede all’ispezione con un tampone di cotone per localizzare il punto esatto in cui si manifesta il dolore. Il medico verifica la tensione dei muscoli pelvici che circondano la vagina inserendo, dopo aver indossato un guanto, uno o due dita nella vagina. Poi, per palpare l’utero e le ovaie, posiziona l’altra mano sul basso ventre. È possibile che proceda anche a un esame del retto.

Le cause e la cura della dispareunia

Dal paragrafo precedente, sembra che le cause siano organiche. In realtà le motivazioni psicologiche sono in crescente aumento. Il dolore durante il rapporto sessuale è ancora visto come un tabù e purtroppo se ne parla poco nella vita di coppia. Tuttavia questo è un errore, perchè tale disfunzione incide negativamente sulla salute e sul benessere sessuale sia individuale sia del partner, anche perché alcune donne possono arrivare a un rifiuto completo del rapporto.

Come ho scritto in precedenza, la sessualità non deve essere un tabù, anzi deve essere un momento piacevole, non un dolore da sopportare. Pertanto, se stai vivendo questa situazione, puoi chiedermi un aiuto con una videovisita su heymedico.

Altro da esplorare:

ballo di san vito cosa è
Neuropsicologia
Dott.ssa Bigozzi Francesca

Cos’è il ballo di San Vito?

CONDIVIDI Il ballo di San Vito è un disturbo che ha catalizzato l’attenzione sia di medici sia di antropologi. Il nome scientifico è Corea di